Eduardo Celentano, una comunicazione fatta col “cuore”